Paolo Bresciani, professione uomo-marketing

Paolo Bresciani, professione uomo-marketing Previous item Maurizio Mura, professione... Next item Nicola Gibellini...

Tra professione, passione e curiosità andiamo a conoscere tante figure fondamentali che lavorano dietro le quinte di Agnelli Tipiesse. Protagonisti senza le luci della ribalta, ma essenziali con la loro attività per la famiglia rossoblù. La rubrica si chiama “Lo sai che” e, nella quarta puntata, focalizza la propria attenzione sul responsabile marketing Paolo Bresciani.

Lo sai che… La mia passione è ideare, organizzare e coordinare eventi e attività sportive o aziendali. Lo faccio fin da quando 18enne entro a far parte del magico mondo di Valtur, famoso tour operator degli anni 90 e ci rimango per 5 anni girando i villaggi di tutto il mondo (ho vissuto 6 mesi alle Maldive!)
Ho imparato ad animare serate, ad organizzare le attività sportive e poi a coordinare tutti gli appuntamenti di intrattenimento e non di un villaggio. Periodo meraviglioso fatto di amicizie, divertimento, ma anche di lavoro duro. Dormivo in media 5 ore a notte e a volte neanche quelle!
La “scuola” Valtur mi è servita ad avere idee organizzate, ad essere sempre propositivo e a non lasciare nulla al caso: tutto deve sempre essere sotto controllo!

Lo sai che…Da giovanissimo giocavo a tennis. E pure discretamente bene. Ricordo tantissimo sudore, tantissimo impegno e tanta ma tanta fatica. Poi a 18 anni un grave lutto mi ha fatto entrare in crisi e così sono partito, lasciando temporaneamente la racchetta. Ma, al mio ritorno dai villaggi sono tornato al mio vecchio amore ed è stato il mio lavoro fino ai 30 anni

Lo sai che… Ho iniziato a lavorare negli eventi a Milano in un’agenzia di incentive. Ho avuto un grande insegnamento: bisogna trattare ogni lavoratore, che sia cliente o fornitore, con rispetto ed educazione. Ho capito che potevo fare questa attività anche da solo e sicuramente meglio. Perciò ho aperto la mia agenzia nel 2002 e sono ancora in attività. Ho organizzato ogni tipo di evento: tanti aziendali, molti privati e moltissimi sportivi (tennis, vela, pallavolo e golf). Ho anche creato insieme ad altri due soci un format per far giocare il golf per strada: lo streetgolf.it, Tanti golfisti e non si sono cimentati in una gara vera e propria lungo le vie di bellissime città, riscoprendone le bellezze e divertendosi.

Lo sai che… Per gestire il marketing di una squadra di pallavolo devi essere in grado di coordinare tanti aspetti e farli funzionare tutti alla perfezione. Studiare e pianificare le attività di immagine, fidelizzare gli sponsor e il pubblico coinvolgendoli in attività collaterali, differenziate a seconda del target e degli strumenti utilizzati, coordinare le varie attività legate al gioco, ai giocatori e allo staff.

Lo sai che… Fare tutto questo in questi anni di pandemia è stato ancora più difficile? Lo scopo di questo lavoro è uno: la soddisfazione dei partecipanti, che siano sponsor, pubblico, giocatori o staff. Più il tempo passa più mi rendo conto che ciò che faccio è proprio quello che volevo.