6+1, L’ALFABETO DEI ROSSOBLU’: FRANCESCO D’AMICO

6+1, L’ALFABETO DEI ROSSOBLU’: FRANCESCO D’AMICO Next item 6+1, L’ALFABETO DEI...

Un modo alternativo per raccontare e raccontarsi. Sette lettere a disposizione, sette termini a discrezione. I giocatori dell’Agnelli Tipiesse stilano così il loro alfabeto molto speciale. Una rubrica che nella sua settima puntata ospita il dottor Francesco D’Amico: il nostro libero, fresco di laurea in Scienze Motorie, noto anche per sollevare anche gli acari dal taraflex.

B – BERGAMO E’ la città che mi ha accolto un anno e mezzo fa permettendomi d’intraprendere il mio percorso in serie A2. Ma soprattutto è la società che mi ha voluto per dare il mio contributo in questa splendida squadra.

C – CORAGGIO E’ la caratteristica fondamentale per buttarsi su ogni pallone. Con l’obiettivo di non farne cadere nemmeno uno.

D – DEDIZIONE Solo così si può affrontare, al massimo, il percorso sportivo. Per puntare sempre al massimo cercando di crescere giorno dopo giorno

G – GREBENNIKOV Jenia è il mio idolo. Lo ritengo il libero più forte di tutti i tempi. Sia per come gioca, sia per la serenità e la voglia con cui affronta ogni singola partita. Personalmente cerco d’ispirarmi parecchio a lui, anche se non è affatto facile

N – NBA Sono un grande appassionato della lega americana di basket. La pallacanestro è il mio hobby in estate, ma seguo molto il miglior torneo al mondo. Sia per il livello stellare che esprime, sia per apprezzare le gesta dei migliori giocatori in circolazione. Uno su tutti Stephen Curry.

O -OSTUNI La “Città Bianca” è quella dove sono nato e cresciuto. Come pallavolista e come persona, grazie all’affetto della mia famiglia, della mia fidanzata e degli amici

R – RITI La scaramanzia, prima di scendere in campo, è irrinunciabile. Non mancano mai certi riti. Come la visione di un video di Grebennikov, i palleggi con i piedi insieme a Matteo De Luca del riscaldamento, il calcio al fondoschiena del ds Vito Insalata al momento dello starting oppure la stessa biancheria e le stesse ginocchiere in occasione della partite.