Quattro chiacchiere con Franco Acerbis, Presidente e fondatore dello sponsor tecnico Acerbis

Quattro chiacchiere con Franco Acerbis, Presidente e fondatore dello sponsor tecnico Acerbis Previous item Quattro chiacchiere con... Next item Quattro chiacchere con...

Abbiamo incontrato e intervistato  il Presidente Franco Acerbis,  fondatore di Acerbis, sponsor tecnico della nostra squadra.

 

Come è nata la sponsorizzazione con Agnelli Tipiesse?

C’era da tempo la volontà di sponsorizzare un team pro di volley e poter entrare nel mondo della pallavolo. Volevamo legarci ad una società del territorio che fosse una vera eccellenza e quando, dopo un lungo corteggiamento, siamo riusciti a chiudere l’accordo Agnelli Tipiesse abbiamo da subito avuto la sensazione di avere stretto un accordo vincente per entrambe le realtà.

Essere sponsor tecnico di un team di alto livello, ad oggi anche primo in classifica, che influenza ha sul mercato sportivo?

In questo periodo complesso non si può quantificare un reale ritorno. Per noi non è importante solo il risultato, ma sono fondamentali le sinergie che si creano con il team, i suggerimenti che arrivano dai ragazzi sono utili per la creazione di nuovi prodotti e per il miglioramento continuo di quelli già esistenti, sia sotto l’aspetto delle performance che dell’estetica.

Si aspettava questo grande risultato all’inizio del campionato?

Visti i risultati precedenti della squadra c’erano i presupposti per fare bene, poi, il lavoro paga e sono arrivati anche i successi. Tutto quello che sta succedendo lo viviamo con molta gioia, rimanendo però con i piedi saldamente per terra. C’è da sottolineare il coraggio della società per aver intrapreso l’avventura della fusione di due realtà sportive distinte che hanno però trovato il giusto equilibrio.

Che importanza ha/ha avuto anche in passato lo sport nella sua vita?

Siamo sempre stati prima sportivi poi imprenditori nel mondo dello sport e condividiamo lo stesso concetto internazionale dello sport, che presenta le stesse regole di gioco in tutto il mondo, ed è proprio al mondo che mira la nostra mission, cioè quella di distribuire in tutti i Paesi i nostri prodotti, nati dalla passione, dalla conoscenza acquisita negli anni e dall’innovazione.

Quali sono gli sport più serviti dalla sua azienda?

Acerbis nasce e si sviluppa inizialmente nel mondo dei motori a due ruote. Attualmente siamo presenti nel calcio, nel volley, nel basket, nel rugby e nelle due ruote a pedale MTB

Pensa che il matrimonio tra una firma bergamasca e un team con radicate origini sul territorio possa rivelarsi una scelta vincente sul mercato?

Assolutamente si, una delle prerogative delle nostre sponsorizzazioni è quella di consolidare il rapporto nel tempo con le società sponsorizzate e creare opportunità di scambio, quindi se sono del nostro territorio è ancora meglio!

L’affermazione “tutti per uno, uno per tutti” fa parte del nostro modo di essere.

Nella foto: Presidente Acerbis alla consegna del pallone autografato dal team, uff. stampa Acerbis

Linda Stevanato- Ufficio stampa Agnelli Tipiesse